SITO BANNER ALTO 1

PARI INTERNO DELLA PRIMAVERA

ANCONA-GIUGLIANO 3-3

Ancona: Pierandrei; Bugari, Antoniazzi, Paglialunga, Rosolani (88’Grassi), Marchegiani, Wade Papa, Useini, Bambozzi, Pangrazi (76’Ogiesoba), Mazzoni (70’Girolimini). A disposizione: Braghetti, Perri, Galeotti, Pietropaolo, Novelli, Amico, Cingolani, Atzori, Paoltroni, Osmani. All. Tumiatti.

Giugliano: Rob Coprean; Raia (69’Caputo), Volpe, Iacolare, Visconti, Signorelli, Giamminelli, Sequino (92’Annunziata), Mormile (86’Riso), Di Micco (86’Franco), Iavarone (46’st Normale). A disposizione: Chichierchia, Chianese, Agosta, Grasso, Montano, Di Somma, Esposito, Sarpo. All. Cusano.

RETI: 5′ Giamminelli (G), 10′ Antoniazzi su calcio di rigore (A), 43′ Bambozzi (A), 72′ Giamminelli, 75′ Pangrazi (A), 79′ Giamminelli (G).

NOTE: al 55′ Wade Papa (A) sbaglia un calcio di rigore. Ammoniti Rosolani (A), Volpe (G)

ANCONA Altalena di emozioni allo Stadio Dorico tra la prima della classe, l’Ancona, e la seconda forza del campionato, il Giugliano. Nell’impianto di viale della Vittoria, alla fine è uscito un pirotecnico 3-3. Gli ospiti, guidati da mister Cusano, sono passati in vantaggio dopo cinque minuti grazie all’attaccante Gimminelli, autore di una tripletta. Pronta la risposta dei dorici che al minuto 10’ si procurano e realizzano un calcio di rigore con Alessandro Antoniazzi. Dopo il sigillo dagli undici metri, il giocatore è stato sommerso di abbracci, anche da parte dei ragazzi che erano in panchina. Difficile provare un dolore più grande della perdita della madre. Eppure, a volte, il desiderio di compiere fino in fondo il proprio dovere prevale su tutto il resto. Ed è quello che che è accaduto al difensore che ha dimostrato, in giorni di dolore e sofferenza: impegno, coraggio e volontà. Tornando alla partita, pareggiati i conti, l’Ancona ha continuato a spingere, ma al minuto 34 è il Giugliano a sfiorare il nuovo vantaggio. Giamminelli, lanciato a rete spara a botta sicura, ma è bravo Pierandrei a respingere e deviare in corner. Al minuto 43’ l’Ancona passa in vantaggio, Mazzoni fa partire un cross che attraversa tutta l’area di rigore e serve un assist a Bambozzi che arriva prima di tutti e mette a segno. Nella ripresa l’Ancona prova a triplicare, prima con Mazzoni, poi Pangrazi sulla ribattuta ma gli avversari si salvano. L’occasione più ghiotta arriva al 55’ dove Wade Papa, dopo essersi procurato un calcio di rigore, si fa ipnotizzare dal dischetto dal portiere ospite. La beffa arriva al minuto 72’ dove Giamminielli si trova sui piedi la palla del 2-2 che ristabilisce nuovamente la parità. L’Ancona non ci sta e 3 minuti più tardi il neo entrato Girolimini prima ruba palla, poi si incunea in area di rigore e serve a Pangrazi la rete del nuovo vantaggio anconetano. Al 78’ Ogiesoba ha sulla testa la palla per portare a 4 le marcature doriche ma la palla termina alta sopra la traversa. È il presagio al gol del pareggio che arriverà al minuto 79’ ancora con Giamminelli sugli sviluppi di un calcio piazzato. Sarà questa l’ultima azione degna di nota della gara. La partita termina 3-3 con l’Ancona che resta capolista e Sabato chiuderà il girone di andata a Pineto.

Il commento di mister Tumiatti: “Complimenti ai ragazzi. In un campionato che si sta dimostrando equilibrato, mettono sempre in campo quel qualcosa in più che dà valore alla classifica. Conosciamo le situazioni che dobbiamo curare per rimanere competitivi”.