SITO BANNER ALTO 1

GUBBIO-ANCONA: LA CONFERENZA STAMPA DI COLAVITTO

Ancona – Domani pomeriggio, domenica 14 gennaio alle 18:30, si giocherà Gubbio-Ancona, valevole per la seconda giornata del girone di ritorno. Alla vigilia dell’incontro, come di consueto, mister Gianluca Colavitto è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni: “Incontriamo una squadra in fiducia che ha giocatori importanti in rosa, ci arriviamo avendo analizzato cosa è successo con l’Entella, pensiamo di esserci allenati bene in settimana. Le motivazioni sono quelle giuste, spero che i ragazzi facciano tesoro di cosa mettere in campo. Alla fine, anche contro i liguri, la squadra è stata in campo, abbiamo subito gol in uno dei pochi errori commessi. Mi auguro che a Gubbio mettiamo qualcosa in più a livello di attenzione”.

COLAVITTO SUI NUOVI ARRIVI
“Sono contento dei ragazzi che sono arrivati, mi fa piacere di aver ripristinato una certa serenità di gruppo, ora mi auguro che dalle chiacchiere si facciano i fatti, cioè i punti. Le stagioni sono complicate, bisogna essere bravi ogni tanto a nascondere quel poco di polvere sotto al tappetino per toglierla a fine anno. Non esiste annata in cui non ci sono problemi. Bisogna andare in campo onorando questi colori, cercando in tutti i modi di restare uniti tutti, questa è una stagione particolare, lo stiamo vedendo”.

COLAVITTO SUL GUBBIO
“Il Gubbio lo conosciamo, con la Recanatese alcuni episodi di campo sono andati a loro favore e la partita si è messa in un determinato modo. Quegli episodi che a noi stanno mancando. Siamo in credito: il minimo errore lo paghiamo. Dobbiamo incidere di più, cercando in tutti i modi di sbagliare il meno possibile”.

SUL MODULO

“Ogni settimana in allenamento facciamo lavoro di crescita collettiva, per far conoscere più situazioni ai ragazzi. Al di là del moduli ci deve essere l’atteggiamento giusto, voglio che i ragazzi dimostrino che stanno capendo il momento senza quell’assillo di dover per forza fare qualcosa. Con la convinzione dei propri mezzi, del fatto che si sta lavorando in un certo modo e che è arrivato il momento di gioire a fine partita come fanno altri. Giampaolo? S’è messo subito a disposizione, sta bene, ha qualità, sicuramente ci tornerà utile, non so se partirà dall’inizio. Cioffi? E’ il primo allenamento con la squadra, sta meglio, se i medici danno l’ok lo porterò in panchina”.

SITUAZIONE DELICATA
“La ricetta giusta è lavorare, entrare nella testa dei ragazzi, fare gruppo, un po’ di sabbia nell’ingranaggio c’è, questo si deve fare. Certo che mi sono già trovato in situazioni del genere, anche in categorie diverse: ogni anno è diverso dal precedente, sono situazioni particolari. Ho chiamato un po’ a raccolta tutti, anche la stampa, ma al di là delle chiacchiere servono i punti. Si vive di questo. Nell’ultima partita con l’Entella la squadra ha mostrato attaccamento, dobbiamo incidere su quegli episodi in cui devi mettere qualcosa in più, questo ho chiesto ai ragazzi, di lavorare dentro di loro per capire che nessuno ti regala nulla, si deve migliorare nei piccoli dettagli per far capire all’altro che ci sei. Domani andremo in campo per fare una partita importante con grande rispetto per l’avversario e per l’allenatore Braglia, lo sappiamo tutti che sarà una partita durissima, ma dobbiamo muovere la classifica. Anche una vittoria con un pizzico di fortuna sarebbe gradita, visto che finora non ci siamo mai riusciti”.

CUIRIOSITA’ E STATISTICHE

A Gubbio sono 11 i precedenti tra le due squadre: 3 vittorie umbre (ultima 3-2 nella serie C 2016/17), 3 pareggi (ultimo 1-1 nella C 2021/22) e 5 successi dorici (ultimo 1-0 nella serie C 2022/23). Gubbio imbattuto in casa da 17 partite ufficiali, 8 vinte e 9 pareggiate, con ultima sconfitta il 4 marzo 2023, 0-1 dall’Olbia in campionato. Gubbio record per rigori calciati (5, pari al Pescara), nessuno subito (come il Perugia), record di espulsioni subite (5, come il Pineto) ed ammonizioni (65) Biancorossi reduci da 2 punti nelle ultime 6 giornate, con ultima vittoria datata 18 novembre scorso, 2-0 sulla Recanatese al “Del Conero”.

Arbitro: Gangi di Enna