SITO BANNER ALTO 1

ALBERTO SPAGNOLI: “IL GOL MI MANCAVA”

ANCONA – Con la doppietta di ieri sera contro la Fermana, Alberto Spagnoli ha segnato il suo dodicesimo centro stagionale. “Era un po’ di partite che lo aspettavo. Ero riuscito a confezionare due assist importanti per i miei compagni, ma il gol mi mancava. Sapevamo che con la Fermana sarebbe stata tosta, chi sbloccava il risultato per primo sarebbe riuscito a incanalarla nel binario giusto. Nella prima frazione abbiamo rischiato un pochino e ci è andata bene. Forse, per la prima volta dall’inizio della stagione, gli episodi ci hanno sorriso. Tuttavia, sono contento per la vittoria ma anche come siamo riusciti a gestire la fase finale del match. Al di là della rete subita, la squadra ha combattuto e stretto i denti per portare a casa l’intera posta in palio”.

NIENTE PERUGIA

Il numero nove dell’Ancona, con il cartellino giallo rimediato ieri sera, sarà squalificato e non potrà essere presente sabato al “Curi” di Perugia. “Grifoni” che sono reduci dalla clamorosa sconfitta di Chiavari. “Avranno le loro motivazioni e i loro obiettivi – ha proseguito Spagnoli -. Il risultato patito contro l’Entella, li caricherà ulteriormente. Sarà una sfida completamente diversa da quella di oggi, mi dispiace perché non ci sarò. Ho rimediato un cartellino giallo dopo uno scontro di gioco abbastanza banale. Ero in diffida da diverse giornate ed è normale che prima o poi sarebbe successo. Non vi nascondo che questo fatto mi ha condizionato parecchio”.

I GOL

Spagnoli ha sbloccato il match dagli undici metri, un rigore battuto sotto la curva con un pallone che pesava come un macigno. “Avevo appena sbagliato una conclusione dopo un assist di Prezioso, ho cercato di isolarmi senza pensare ad altro. In allenamento ci provo spesso ed è andata bene. Il secondo? Ho tagliato sul secondo palo, l’ho stoppata e sono andato a concludere. Complessivamente bene, ho visto un approccio ottimo da parte di tutti: contento per Moretti, che sembrava essere tornato quello dello scorso anno e per l’esordio casalingo di Radicchio. Infine, volevo ringraziare il nostro Amministratore delegato Roberta Nocelli che in questi giorni ci ha dato una grossa spinta, avevamo già le nostre motivazioni ma lei ci ha dato quel qualcosa in più”.